La questione rifiuti a Roma

Roma sommersa dai rifiuti per le incapacità e gli ideologismi del sindaco e del presidente della Regione Lazio. invece di fare come si fa in tutto il mondo civile, cioè costruire e utilizzare impianti di trasformazione dei rifiuti e di impianti di termovalorizzazione , a Roma e nel Lazio questo non  risulta possibile. i cittadini romani e i turisti vivono nella monnezza e nell’incuria più totale, nell’abbandono della città più bella del mondo.  eppure gli impianti ci sarebbero : esistono tritovagliatori , TMB , gassificatori e termovalorizzatori  già funzionanti ma nè la Raggi e nè Zingaretti hanno la volonta di utilizzarli compiutamente. se si utilizzassero questi impianti esistenti Roma in pochissimi giorni sarebbe pulita e l’AMA potrebbe lavorare meglio e la TARI ( tassa sui rifiuti) potrebbe essere abbassata. Oggi i romani pagano la tassa rifiuti più alta d’Italia per veder una città piena di rifiuti e sporchissima.  I nostri governanti preferiscono fare il Turismo della monnezza che và in giro per il mondo a costi esorbitanti ( 150 euro a tonnellata) .  Tutto questo è scandaloso.