Lo Sport di base , quello dilettantistico e amatoriale, lo sport nella scuola : i dimenticati!

In Italia abbiamo una parte di sport che é dimenticato dalle istituzioni locali e nazionali. Le quali sono molto interessate dagli sport di vertice e professionistici ma molto poco di quello che accade nei campetti o nelle palestre di periferia.  Per non parlare della dimenticanza della scuola verso lo sport. Le ore di educazione motoria sono troppo poche e certamente non possono costruire la base di un atleta. Rimangono da sole le migliaia di società sportive dilettantistiche che sono la vera  e unica base dello sport italiano. Eppure sono dimenticate e abbandonate senza aiuti concreti da parte dello Stato , delle regioni e dei comuni , che anzi gli impongono costi folli per la gestione di impianti comunali o scolastici vetusti e superati. Questi volontari dello SPORT sono dei veri EROI.  Nel nostro Paese servirebbe una vera e propria rivoluzione che faccia partire l’attivita Sportiva di base dalle scuole con più ore curricolari dalle scuole materne , coinvolgendo le società sportive esistenti sul territorio. Mettere a disposizione  delle società sportive dilettantistiche gli impianti sportivi di base gratuitamente oppure ad un canone minimo. Sostenerne l’attivita con contributi legati alle attività che si fanno.   Obbligare le società dei campionati di vertice e professionistici di finanziare le società sportive dilettantistiche che operano nel proprio territorio.  Fare un grande piano di infrastrutture sportive multifunzionali che recuperi il gap che c’è tra nord e sud. Realizzare nelle periferie e nei piccoli centri urbani playground per riscoprire la bellezza del giocare per “strada”.  Fare sport a qualsiasi età é fondamentale non per diventare campioni ma per stare bene e formare il proprio fisico e per imparare regole di vita fondamentali. Uno Stato serio fa questo.  Lo sport é cultura, regole, inclusione , integrazione , stile di vita, benessere. Insomma é la nostra vita. Dobbiamo offrire alle nuove generazioni questo modello di vita positivo. La rivoluzione dello sport di base.