Roma 2024: dalla Raggi parole aberranti e pericolose

Roma 2024: trovo aberranti e assolutamente fuori luogo le parole di Virginia Raggi secondo cui con il debito che ha la capitale pensare di ospitare le Olimpiadi del 2024 e’ criminale.

Roma 2024: il pensiero della Raggi è pericoloso

Bisogna stare molto attenti all’uso delle parole e non si può dare del criminale a chi legittimamente e con passione pensa di poter organizzare a Roma la manifestazione sportiva più importante e bella che ci sia, le Olimpiadi. Non credo che quella della Raggi sia una caduta di stile, perché questo modo di esprimersi fa parte, purtroppo, della Casaleggio associati. Un modo di esporre il proprio pensiero altamente pericoloso e dannoso, che di certo non si addice alla figura di un candidato sindaco. Per questo pensare che la Raggi possa salire al Campidoglio mette i brividi. Non capire che le Olimpiadi rappresentano per Roma, ma più in generale per tutta l’Italia, perché molti eventi si svolgeranno sul territorio nazionale, una grande opportunità per lo sviluppo e il rilancio sia della Capitale che del Paese significa essere miopi e non amare ne’ la propria città, ne’ la propria patria.

Cosi’ in un comunicato il coordinatore regionale dei Conservatori e Riformisti Luciano Ciocchetti.